La nostra missione

Ispirati dai principi di carità cristiana da portare con competenza e dedizione, ci occupiamo principalmente delle seguenti attività e servizi:

Attività solidali

Attività solidali

Le opere di Misericordia ispiratrici dei principi cristiani rappresentano i nostri settori di intervento nell’ambito sociale. Il nostro motto è "che Iddio te ne renda merito".

Protezione Civile

Protezione civile

Interveniamo in situazioni di emergenza sia locale che nazionale secondo i principi associativi; non ci limitiamo ad eseguire in modo professionale le attività, ma ci dedichiamo all’altro con le attenzioni suggerite dal cuore.

Formazione

Formazione

Promuoviamo sessioni formative sia per i nostri confratelli che per i giovani e le scuole sui temi sociali, di protezione civile e prevenzione.

Eventi

Eventi

Organizziamo e partecipiamo eventi sia per la raccolta fondi sia per divulgare la cultura della prevenzione.

 

Le parole del Papa ci testimoniano la missione e il modo di relazionarci con le persone colpite da eventi tragici:

 “l’uomo necessita sempre di qualcosa in più di una cura solo tecnicamente corretta. Ha bisogno dell’attenzione del cuore. Dobbiamo distinguerci per il fatto che non ci limitiamo ad eseguire in modo abile la cosa conveniente al momento, ma ci dedichiamo all’altro con le attenzioni suggerite dal cuore, in modo che questi sperimenti la nostra ricchezza di umanità. Perciò, oltre alla preparazione professionale è necessaria anche, e soprattutto, la “formazione del cuore”.

(Benedetto XVI, Deus caritas est, n° 31)

 

“Ogni giorno, spesso nel silenzio e nel nascondimento, date forma e visibilità alla misericordia. Voi siete artigiani di misericordia: con le vostre mani, con i vostri occhi, con il vostro ascolto, con la vostra vicinanza, con le vostre carezze….artigiani! Voi esprimete il desiderio tra i più belli nel cuore dell’uomo, quello di far sentire amata una persona che soffre. Nelle diverse   condizioni del bisogno e delle necessità di tante persone, la vostra presenza è la mano tesa di Cristo che raggiunge tutti. Voi siete la mano tesa di Cristo.”

(Papa Francesco Discorso al Giubileo degli Operatori di Misericordia, Piazza San Pietro, 3 settembre 2016)


La storia delle Misericordie

Le Misericordie nascono a Firenze nel 1244 e sono la più antica forma di volontariato al mondo.

Si ispirano ai principi cristiani della carità e il loro motto è:

“che Iddio te ne renda merito”.

Attive anche a livello internazionale, contano in tutta Italia più di 1000 confraternite con 800 mila iscritti e oltre 2.500 automezzi; coprono i più svariati settori di intervento, dalla Protezione Civile ai trasporti sanitari, ai poliambulatori ed ai vari tipi di assistenza sociale.


La nostra storia

La confraternita di Misericordia Santa Chiara di Alba nasce il 7 dicembre 1996 dopo l'esperienza dell'alluvione del 4 novembre 1994, dove il lavoro svolto in città dai volontari delle Misericordie intervenute da tutta l'Italia ci ha dato ispirazione per fondare una nuova Misericordia.

La Misericordia di Alba è dedicata a Santa Chiara in ricordo della figlia di un nostro confratello fondatore scomparsa in un tragico incidente.

Fondamentale è stato il sostegno della Curia Vescovile che ha dato la disponibilità della sede in p.zza Mons. Grassi, sostanziale il contributo della Caritas Italiana ed in particolare di quella albese che ha donato il primo campo mobile di soccorso che si inaugurò nel maggio 1997.

Iniziò quindi una intensa attività che già dopo poco tempo ci ha consentito di tracciare un bilancio positivo e ricco di esperienze umane vissute tra popolazioni colpite da calamità naturali quali terremoti ed inondazioni fino al sostegno di rifugiati nei campi profughi in Albania.

Nel 1998 il "Gruppo Anziani Ferrero" con circa 40 volontari, aderisce alla Misericordia S. Chiara, grande è il contributo apportato alla gestione della cucina di emergenza.


I Confratelli

Il movimento è aperto a tutti: uomini e donne dal 16 agli 80 anni che vogliano dare il loro contributo, ispirato al Vangelo e alle Opere di Misericordia, possono diventare confratelli e consorelle e far parte dei una Confederazione Nazionale che oggi è una della più grandi e antiche entità federative nell’ambito del Paese nell’ambito del Volontariato.

Dopo un periodo di idonea formazione, il “volontario” diventa un “Confratello” o “Consorella” a tutti gli effetti, attraverso il Rito della Vestizione.

L’immagine simbolo del Confratello di Misericordia è quella ritratta dal maestro Pietro Annigoni in un affresco pittorico alto oltre due metri che adorna la facciata delle Misericordia di Firenze in Piazza Duomo, al lato del campanile di Giotto. Questa rappresenta un Confratello di Misericordia che con apposita gerla sta trasportando un ammalato.

L’immagine è ritratta di spalle, e così il volto che appare non è quella del Confratello, che resta coperto dall’anonimato, ma quello dell’ammalato in cui egli si fonde. Sullo sfondo sono ben riconoscibili le lettere gotiche FM che compongono il simbolo della Fraternità delle Misericordie.

 


Festa della Divina Misericordia

La Domenica successiva alla S. Pasqua è la festa della Divina Misericordia. In questa occasione il nostro correttore Don Gianfranco ci accoglie nella sua parrocchia di S. Cassiano ad Alba per celebrare la S.Messa in ricordo dei nostri volontari scomparsi e per la nostra associazione.

Preghiera

Signore
Tu ci hai dato la vita e ci hai insegnato a viverla.
Tu ci hai detto : Quello che fate ai fratelli bisognosi e malati lo fate a me.
Signore
Aiutaci a non stancarci del nostro operato.
Aiutaci a correre la dove è richiesto il nostro intervento e a portare conforto e fiducia
ove c’è tristezza e disperazione.
Sostieni e Donaci, o Dio, la forza per soccorrere un nostro fratello bisognoso.
Da alle nostre Misericordie il coraggio di proseguire nel cammino della solidarietà
e rendici generosi e capaci di portare un filo di speranza e un sospiro di sollievo.
Benedici tutti noi Confratelli Volontari e guidaci sulla strada che porta la nostra Misericordia
verso chi attende aiuti e carità.
Signore, nostro Padre, fa di tutti noi i tuoi strumenti di pace, amore e soccorso.
AMEN


Premi e Riconoscimenti